Diario di CIRO, il bassotto.


Giovedì 11 giugno 2015

Che giornata!

Mi sono svegliato ed ho cominciato ad attendere la mia pappa.

Macchè, niente, lo stomaco brontola, ma niente!

Alla fine è arrivata la mia amica Patrizia con due tipi; mi sembrano ok, ma l’esperienza mi ha insegnato a essere diffidente.

E la pappa? Ancora niente, anzi, mi portano a passeggio A DIGIUNO, me, Ciro, a spasso a digiuno!!

Aah, ma gliel’ho fatto capire : voglio tornare a casa a mangiare la mia pappa!

Ancora niente! Mi caricano in macchina e parto, fortuna che la tipa mi tiene in braccio e mi accarezza, ma Ciro ha fame!!!

Arrivo in una casa sconosciuta, ma finalmente mi viene data la pappa, va be’ sono le solite crocchette, ma meglio di niente.

Poi i tipi mangiano e la tipa se ne va.

Io esco in giardino, c’è una piscina della mia misura! Fantastico! Ci sono anche ninfee e pesci rossi ma ci sguazzo lo stesso. Che goduria!

Se ne va anche il tipo.

Ma che cos’è questo profumo? Vado in cucina e c’è un profumino……… Viene dal tavolo, ma cosa credono, che Ciro il bassotto non sia capace di salire sul tavolo? Ma io vengo da Napoli e la furbizia ce l’io nel DNA!

Sul tavolo trovo un vasetto di acciughe ben chiuso, mezzo panino e una confezione di leccornie per cani. Aprire le acciughe è un po’ laborioso, ma che buone! Mi sono sbafato tutto, sono sceso dal tavolo ed ho assunto l’aria da “non sono stato io”.

Torna il tipo. Non mi sgrida, pensa solo che la tipa si infurierà vedendo il disastro e cerca di ripulire.

Arriva la tipa e sentenzia : “Santo cielo, adesso starà male…….stasera niente pappa”.

Fortuna che il tipo ha il cuore tenero e mi allunga di nascosto un po’ di crocchette.

Ora di fare la nanna, si va in camera.

I tipi mi hanno preparato un soffice cuscinone e mi ci fanno sdraiare, ma loro? Loro hanno un bel lettone comodo comodo.

Comincio a girare intorno come un povero esserino senza pace……Alla fine la tipa crolla!

Eccomi sul lettone : Ciro o’ mandriuolo è arrivato a casa!!!!

Questo racconto lo ha scritto Otti, la nuova mamma di Ciro.
Grazie Otti per come sei, per il tuo cuore grande.
Ciro è stato adottato dal nostro Rescue.
Se volete leggere la sua storia passata cliccate qui.

Ciro a casa 2015