io e il mio Amore a quattro zampe


io e il mio Amore a quattro zampe 
di Beatrice Di Cesare – Coppito (AQ)

Se qualcuno mi avesse detto di scegliere un cane da tenere lin casa la mia scelta non sarebbe mai ricaduta su un bassotto, o meglio non sarebbe ricaduta su un cane da comprare, sarei andata in canile a scegliere il mio compagno di vita, ma Tobia non è stata una mia scelta è stato semplicemente il regalo più bello della mia vita, quello per i miei 16 anni.
In precedenza non avevo avuto buoni rapporti con bassotti. Carlotta, la bassotta di mio papa’ di quand’era ragazzo, mi aveva morso parecchie volte da bambina, ma ad oggi riconosco che la colpa era tutta la mia, le facevo un sacco di dispetti, e lei abbozzava, abbozzava, abbozzava e alla fine un morsetto me lo dava, ma senza farmi male, il suo era solo un avvertimento.
Ma torniamo al mio Tobia.
Ricordo ancora il giorno…il 12 giugno… dopo qualche giorno avrei compiuto 16 anni e sapendo che mia madre era contraria ad avere cani in casa, desideravo un conoglietto nano nero (era la cosa più vicina a un cane che mi era permesso di tenere!!!).
Quella sera mi vennero a trovare i miei zii ed erano stranamente euforici e devo dire che lo era anche mio papa’ (complice!!!!), mi dissero che erano venuti a portarmi il regalo perchèì il giorno dopo sarebbero partiti. Mi diedero un biglietto e io rimasi un po’ perplessa…poi mio zio con la scusa delle sigarette in macchina rientro’ in casa con un cestino di vimini, di quelli da campeggio, me lo porse, io lo aprii convinta di trovarvi un tenero coniglietto, e potete immaginare la la sorpresa quando aprii il cestino…inizialmente rimasi un po’ perplessa, mi chiedevo com’era fatto questo conoglio?????? ma fu una frazione di secondo… e preso questo topolino esclamai: Carlotta!!! e zio mi corresse subito dicendomi che era un maschietto!!!
Mamma non la prese molto bene e per un po’ porto’ il muso, ma quel sold di cacio in giro per casa era troppo buffo e non ce la fece a fare l’ offesa per molto.
Il suo nome lo deve a Cenerentola…cartone animato che da piccola guardavo sempre e probabilmente nessuno di voi si ricorderà di Tobia, il cane di Cenerentola, ma se vi capiterà fateci caso, E’ LUI L’ EROE!!!!
Inizialmente mi ha fatto passare i guai…aveva scambiato la notte per il giorno e per un paio di mesi non ho praticamente dormito, anche perchè lui la sera voleva stare a letto con me e o giocava o dormiva sul mio petto e io restavo sveglia nella paura di schiacciarlo nel sonno.
Quanti cuscini che mi ha distrutto, e sceglieva solo quelli più costosi!!!
Le porte e le sedie a case sono tutte smangiucchiate, reduci dell’ infanzia del diavoletto!
Ormai Tobia è grande, ha 9 anni, e ogni tanto mi ritrovo a pensare che comincia ad essere anzianotto e mi prende una tristezza immensa, allora lo prendo e piango e lui come se capisse guaisce con me e mi lecca le lacrime.
E’ proprio il mio principe azzurro, un po’ nanetto, ma è sempre meraviglioso!
TI voglio bene piccolo mio!!!

Tobia – Coppito (Aq)